2016-05-18-13.18.41

I lattughini, fagottini ripieni speziati

Come si capisce che sta arrivando l’estate? A Roma, misurando la lunghezza della coda per entrare ai Musei Vaticani. Facce sudate, ventagli che vanno come forsennati, dorsi di piedi ustionati dal sole e sguardi vacui, di chi è da troppo tempo fermo sul marciapiede. Tutt’intorno, pizzette, snack unti e bisunti, paninerie dal nome esotico e soprattutto kebabbari, come se piovesse. Fino ad ora. Perché quest’anno ha aperto Lattuga, il green bar che nutre, sfama, disseta e diverte, a Via Vespasiano 30, a “due passi due” dall’agognato portone. Lattuga è ingredienti freschi: non si cucina, tutt’al più si scalda al microonde; è succhi e centrifugati fatti al momento, che a certe temperature sono l’unica alternativa all’autocombustione; è il giusto abbinamento di fibre, carboidrati, proteine e vitamine che ti sfama ma non ti fa addormentare davanti al pc in ufficio.

2016-05-18-13.32

La chef Irene di Vita

Il menù è abbastanza articolato, e prevede piatti un po’ per tutti i gusti, nel rispetto del format ‘salutista’, preparati dalla chef Irene di Vita, davanti agli occhi dei commensali dall’altra parte del vetro. Per gli irriducibili del panino non mancano le proposte, vegane o semplicemente vegetariane, servite con pani da farine selezionate, in generosissime porzioni: c’è chi ne mangia metà, e il resto diventa un pratico takeaway per lo spuntino del pomeriggio. Le insalate sfiziano con consistenze e abbinamenti originali. Io ho assaggiato una Rainbow  con quinoa e uvetta come ingredienti un po’ più osé, ma non mancano anche versioni più classiche con il primo sale, mediterranee con i pomodori secchi e i capperi, e neppure manca una strizzatina d’occhi alla cucina crudista, con gli spaghetti di zucchine in salsa di pomodoro (tutto crudo, ovviamente), che vanno assaggiati almeno una volta nella vita. Il tagliere arriva con vinaigrette in stile, diversa a seconda del tipo di insalata, e un ottimo pane.

2016-05-18-13.01

Rainbow salad con uvetta e quinoa

Una chicca che abbiamo assaggiato, ma ancora appare nel menu, sono i lattughini, versione riveduta e corretta dei più tradizionali involtini di verza. Delicati e perfetti per l’estate, sono ripieni di cous cous o pane condito con verdure, lievemente speziate, e serviti con salsine in abbinamento (nella foto d’apertura). Ottimo anche l’hummus di piselli, freschissimo di menta e agrumi, decisamente un’alternativa da prendere in considerazione alla classica versione con i ceci, servito con crackers crudisti a base di semi.

2016-05-18-12.46

Pane al farro

I prezzi sono decisamente popolari, tarati sulla maggior parte dei buoni pasto, e vanno dai 4,50 a un massimo di 7 euro, a seconda dei piatti. Lattuga è aperto dal lunedì al sabato, dal mattino, per una colazione sana a base di caffe e dolci fatti in casa, fino alle 15:00; ma pare che le molte guide turistiche che passano di lì stiano facendo pressione per prolungare l’orario almeno fino alle 16:30 – 17:00. Vedremo. Intanto la pausa pranzo è risolta, se poi riusciremo a fare anche la merenda con un bel centrifugato è tutto di guadagnato. Afa, non ti temo! Lattuga è con me!

Lattuga
Via Vespasiano 30,
+39 339 268 7006

 

Annunci