Questo blog è nato in realtà molto prima che iniziassero i post, E’ nato mangiando, bevendo, trovandosi in luoghi, facendo domande e ricevendo risposte anche sconcertanti. E’ nato scoprendo che “il patrimonio agroalimentare del nostro Paese“, è in realtà fatto di nomi, indirizzi, professionisti e nuovi imprenditori che scelgono di recuperare metodi non industriali per ritrovare dei sapori e degli ingredienti a rischio di estinzione.

Abbiamo capito che l’unico modo per “riappropriarsi del patrimonio enogastronomico italiano” è fare due chiacchiere con queste persone, assaggiare quello che producono, e farsi spiegare cosa significa, che valore hanno le loro scelte, spesso ai limiti della redditività.

Questo blog è nato perché si sappia chi sono queste persone e cosa fanno.

Questo blog è nato perché chiunque lo desideri possa condividere un’indimenticabile esperienza di gusto.